Articoli di approfondimento

Le informazioni contenute negli articoli pubblicati in questo blog hanno carattere generale e non sono da considerarsi un esame esaustivo delle diverse tematiche, né intendono esprimere un parere o fornire una consulenza di natura legale. Le considerazioni e opinioni contenute nei contributi non prescindono dalla necessità di ottenere pareri specifici con riguardo alle singole fattispecie. Di conseguenza, gli articoli non costituiscono (né possono essere interpretati quali) parere legale, né possono in alcun modo sostituire una consulenza legale specifica.

la cessione del credito

La cessione del credito

La cessione del credito è il contratto con il quale il creditore (cedente) trasferisce ad un altro soggetto (cessionario) la titolarità del credito vantato nei confronti del debitore (ceduto), dietro versamento di un corrispettivo dal cessionario al cedente. La cessione del credito può essere utilizzata per diversi scopi, sia a titolo oneroso che gratuito, a seconda dell’assetto economico perseguito dalle parti. Analizziamo i profili principali della disciplina prevista nel Codice civile, soffermandoci anche sulla cessione dei crediti in blocco, sulla cartolarizzazione dei crediti e sulla cessione dei crediti nei confronti della P.A.
termini di pagamento

Termini di pagamento e interessi di mora nelle transazioni commerciali tra imprese e tra imprese e P.A.

I termini di pagamento delle transazioni commerciali tra imprese (B2B) e tra imprese e P.A. (B2P) sono disciplinati dal D.lgs. n. 231/2002, nell’ottica di contrastare i ritardi nei pagamenti. Il Decreto 231 prevede che in caso di ritardato pagamento il creditore ha diritto di ricevere interessi di mora, senza necessità di costituzione in mora del debitore. La disciplina del D.lgs. n. 231/2002, di natura dispositiva, può essere derogata dalle parti (fanno eccezione le transazioni tra imprese e P.A.) con alcuni limiti, tra i quali quello generale della grave iniquità in danno del creditore.
Il factoring

Il factoring

Il factoring è il contratto con il quale un imprenditore ("cedente") si impegna a cedere tutti i crediti presenti e futuri scaturiti dalla propria attività imprenditoriale ad un altro soggetto professionale (“factor”) il quale, dietro corrispettivo, si impegna a gestire i crediti cedutigli, provvedendo a contabilizzarli, riscuoterli e a svolgere a favore dell’impresa cedente una serie di servizi accessori. Si tratta di un’operazione che può essere conclusa con varie finalità, tra le quali il finanziamento e la gestione del credito.
Il leasing finanziario

Il leasing finanziario

Il leasing finanziario è un contratto con il quale un soggetto concede a un altro la disponibilità di un bene(mobile o immobile) per un determinato periodo di tempo, dietro pagamento di un canone, attribuendogli la facoltà di acquistare la proprietà di tale bene alla scadenza del contratto. Malgrado l'ampia diffusione nella prassi, il leasing finanziario ha ottenuto una propria disciplina normativa solo nel 2017 con la L. n. 124. Analizziamo i tratti salienti di tale disciplina, accennando anche alla disciplina del leasing finanziario in caso di fallimento.
il software: tutela giuridica, contratti di sviluppo, contratti di licenza

Il software: tutela giuridica, contratti di sviluppo, contratti di licenza

Il software può essere protetto sia come diritto d'autore che come brevetto. Si tratta di due strumenti notevolmente diversi, in quanto implicano differenti modi di acquisizione dei diritti e differente durata del diritto. Il software può essere inoltre essere oggetto di due contratti: lo sviluppo e la licenza d'uso.
Guerra in Ucraina e sanzioni contro la Russia  conseguenze per le imprese che esportano

Guerra in Ucraina e sanzioni contro la Russia: le conseguenze per le imprese che esportano

La guerra tra Russia e Ucraina sta avendo un forte impatto sui contratti internazionali, , a causa delle sanzioni commerciali imposte dall'Unione Europea. Analizziamo le conseguenze per le imprese che esportano in Russia.
indennità di fine rapporto nell’agenzia

L’indennità di fine rapporto nell’agenzia

L’art. 1751 c.c. prevede che al momento della cessazione del contratto di agenzia l’agente ha diritto a ricevere dal preponente il pagamento di una indennità di fine rapporto. La norma non prevede un criterio di calcolo per determinare l’indennità, ma si limita a stabilire un tetto massimo dell'indennità. Ciò ha fatto nascere molte incertezze.
Contratto di agenzia

Contratto di agenzia: quali sono gli obblighi dell’agente e del preponente?

Gli obblighi delle parti di un contratto di agenzia (agente e preponente) sono previsti, oltre che dal Codice civile sull’agenzia, dagli accordi economici collettivi e dalla direttiva comunitaria n. 653/1986. Tuttavia, la maggior parte della regolamentazione di tali obblighi è predisposta dalle parti nel contratto di agenzia.
conflitto di interessi

Il conflitto di interessi degli amministratori di S.r.l.

L’art. 2475-ter c.c. prevede una disciplina del conflitto di interessi degli amministratori di S.r.l.  autonoma rispetto a quanto previsto per le S.p.A. Analizziamo i presupposti applicativi di tali norme.
obbligo di non concorrenza dell’agente

Agenzia: l’obbligo di non concorrenza dell’agente

Il Codice civile prevede una normativa che regolamenta l'obbligo di non concorrenza dell'agente una volta cessato il contratto di agenzia. Vediamo gli aspetti più importanti.
Il contratto di distribuzione internazionale

Il contratto di distribuzione internazionale-International distribution agreement

I contratti di distribuzione internazionale è uno dei principali strumenti utilizzati dalle imprese per operare in ambito internazionale. A livello UE tale contratto è parzialmente disciplinato dalle norme sulla concorrenza.
contratto di agenzia e la sua durata

Contratto di agenzia: durata, recesso, scioglimento del contratto

Il contratto di agenzia può essere stipulato a tempo determinato o indeterminato: se determinato, le parti non possono recedere prima della scadenza pattuita; se indeterminato, queste possono recedere in qualsiasi momento, con preavviso.
La distribuzione selettiva dei prodotti e le vendite on line

La distribuzione selettiva dei prodotti e le vendite on line

La distribuzione selettiva è lo strumento più utilizzato per controllare la rete distributiva e il rispetto degli standard di qualità della ricevuta dei prodotti. Si tratta di un sistema di commercializzazione in cui i distributori connessi alla rete vengono scelti sulla base di criteri qualitativi e/o quantitativi. La distribuzione selettiva è regolamentata in ambito antitrust.
Passaggio Generazionale Azienda

La responsabilità degli amministratori di S.r.l.: l’azione per danni e la revoca

Ai sensi dell’art. 2476 c.c. gli amministratori di S.r.l. sono solidalmente responsabili verso la società dei danni derivanti dall’inosservanza dei doveri ad essi imposti. Per affermare la responsabilità risarcitoria degli amministratori e/o determinarne la revoca devono ricorrere una serie di presupposti. Analizziamoli nel dettaglio.
joint venture

Le joint ventures: profili legali

La joint venture (JV) è un accordo di collaborazione tra due o più imprese che intendono sviluppare un progetto comune.Sotto il profilo giuridico, le JV si distinguono in contrattuali e societarie. Analizziamone le principali caratteristiche.
regolamentazione cookies

La regolamentazione dei cookies alla luce delle nuove Linee guida del Garante del 2021: come strutturare la cookie policy e il banner

Con le “Linea Guida cookie e altri strumenti di tracciamento” del 10 giugno 2021, il Garante per la Protezione dei Dati Personali ha fornito chiarimenti in merito alla disciplina vigente sui cookies. ediamo come le aziende devono strutturare la propria cookie policy e banner per adeguarsi alle nuove regole ed evitare sanzioni.
Gli amministratori di società di persone

Gli amministratori nelle società di persone (società semplici, S.n.c., S.a.s.): nomina, poteri, revoca, responsabilità

Il potere di amministrare una società consiste nel compiere tutti gli atti che rientrano nell'oggetto sociale, ovvero che sono strumentali al perseguimento dell’attività d’impresa.Nelle società di persone, ogni socio illimitatamente responsabile è amministratore. Analizziamo i principali aspetti della disciplina prevista dal Codice civile.
il recupero dei crediti delle aziende

Il recupero dei crediti aziendali: come assicurare il miglior risultato con il minor costo possibile

E’ di fondamentale importanza per le imprese recuperare i crediti in modo efficace, ottenendo cioè il maggior risultato possibile con il minor costo possibile. Vediamo i passaggi necessari.
e commerce e rischi legali

E-commerce: come mettere in sicurezza il sito web ed evitare rischi legali

La normativa che regolamenta il commercio elettronico prevede una serie di informazioni che devono essere contenute nel sito web di e-commerce. L'inottemperanza a tali prescrizioni può causare sanzioni anche gravi. Vediamo cosa devono fare le aziende di e-commerce per evitare rischi.
la composizone negoziata

La composizione negoziata delle crisi d’impresa: nuova procedura per risolvere le difficoltà finanziarie delle PMI

La composizione negoziata della crisi d’impresa è finalizzata a permettere il risanamento delle imprese in condizioni di squilibrio che hanno potenzialità per restare sul mercato. E' uno strumento innovativo, molto interessante per le PMI, ma da maneggiare con cura.
Green pass gli obblighi per le aziende

Green pass: gli obblighi per le aziende

Il DL n. 127/2021 ha esteso ulteriormente l’ambito di applicazione dell’obbligo di certificazione verde COVID-19 al mondo del lavoro pubblico e privato. Analizziamo cosa prevede la normativa.
il nome a dominio

Il nome a dominio (domain name): cos’è, come è regolamentato, come è tutelato

Il nome a dominio (domain name) è l’indirizzo in formato alfabetico di un sito web, cioè un luogo della rete Internet che identifica un’impresa la quale offre on-line i propri prodotti o servizi. Analizziamo come sono regolamentati i nomi a dominio e come le aziende possono tutelarsi da attività illecite.
L'accordo di riservatezza

L’accordo di riservatezza – non disclosure agreement (NDA): cosa è e a cosa serve

Gli accordi di riservatezza (non disclosure agreements, NDA) garantiscono che informazioni, idee o dati rivelati da un’impresa rimangano segrete e non vengano divulgate a terzi. Vediamo cosa deve contenere un NDA per essere efficace ed efficiente.
l'arbitrato

L’arbitrato commerciale: uno strumento efficace per la risoluzione delle controversie delle imprese

L’arbitrato: un mezzo di risoluzione delle controversie alternativo alla giurisdizione ordinaria, dove le parti si accordano affinché il contenzioso venga risolto da un terzo neutrale (arbitro). Si tratta di uno strumento molto efficace, che presenta molti vantaggi rispetto alla giustizia ordinaria. Vediamo quali.
i contratti di cessione di prodotti alimentari

I contratti di cessione di prodotti agricoli e alimentari: le novità del D.lgs.198/2021

Il D.lgs.n.198/2021 contiene norme dirette a contrastare pratiche commerciali sleali tra le imprese della filiera agroalimentare. Analizziamo le principali novità introdotte dalla normativa.
Il recupero dei crediti nell'era covid 19 alcuni suggerimenti per le aziende

Come ridurre i rischi di mancato pagamento con la contrattualistica adeguata e le opportune misure organizzative interne all’azienda

Ogni impresa deve limitare il sorgere di crediti insoluti, adottando alcune cautele tali da ridurli entro un limite fisiologico. Ciò è possibile attraverso una adeguata contrattualistica e opportune misure organizzative interne.
Legal Talks copertina (2)

Legal Talks 2022

Riprendono nel 2022 i Legal Talks organizzati dallo Studio legale Pandolfini: webinars gratuiti dove verranno approfonditi argomenti di interesse per le imprese.
il bilancio di esercizio

Il bilancio di esercizio delle società: funzione, contenuto, approvazione, impugnazione

Il bilancio d’esercizio è l’insieme dei documenti che le imprese redigono allo scopo di rappresentare in modo corretto la situazione della gestione sociale. Analizziamo le principali norme che regolamentano il contenuto, l'approvazione e l'impugnazione del bilancio.
impugnazione delle delibere assembleari

L’impugnazione delle delibere assembleari nelle S.p.a. e nelle S.r.l.

L'impugnazione delle delibere assembleari è disciplinato in modo parzialmente diverso per le S.r.l. e le S.p.A. Analizziamo le principali norme che disciplinano la nullità e l'annullabilità delle delibere assembleari.
La vendita di beni ai consumatori

La vendita di beni ai consumatori: le novità del D.Lgs. n. 170/2021

Il D.lgs. 4 novembre 2021 n. 170 ha introdotto alcune modifiche al Codice del Consumo in materia di vendita di beni ai consumatori, rafforzando la tutela del consumatore. Analizziamo le principali novità introdotte dalla normativa.